Yuko Boverio

Giapponese, debutta all’età di soli 2 anni nell’ambito della musica leggera in un programma televisivo nel suo paese e fino a 14 anni prosegue l’attività, vincendo numerosi premi. Incontra per la prima volta la musica classica all’età di 8 anni, cantando nel Coro di Voci Bianche di Toyohashi (Giappone), sua città natale, con il quale partecipa ad una tournée internazionale in varie città cinesi.

Si è laureata in Canto Lirico presso l’Università della Musica di Nagoya (Giappone), vincendo una borsa di studio assegnata al miglior studente, dedicandosi principalmente al repertorio liederistico. Durante gli studi inizia l’attività concertistica e dopo la laurea partecipa, in soli 2 anni, a più di 500 concerti, festival ed eventi in Giappone ottenendo molto successo.

Nel 2000 decide di approfondire il melodramma italiano e frequenta per tre anni l’Istituto Superiore di Studi Musicali “F. Vittadini” di Pavia, nella classe di Canto Lirico, sotto la guida dei maestri Anna Valdetarra e Monica Bozzo. Nel 2008 continua la sua ricerca con il M° Enrico Zucca. Sotto la sua direzione ha partecipato ad un concerto con artisti di fama internazionale come il noto baritono Ambrogio Maestri e il soprano Nana Kavtarashvili.

È stata componente stabile dell’organico del Coro Sinfonico di Milano “G. Verdi”, con il quale ha partecipato a concerti sotto la direzione di maestri illustri come Riccardo Chailly, Claus Peter Flor, Zhang Xian, Wayne Marshall ecc. A lei viene affidato il ruolo di solista del coro in occasione della Cavalleria Rusticana.

Nel 2012 è stata invitata dall’“Internationalen Chor Hildesheim” (Germania) in veste di solista ad una tournée di concerti in Italia. Ha ottenuto numerosi consensi, collaborando con molti cori e orchestre: esegue la parte di soprano solista nel “Te Deum Laudamus (Paesiello)” per la prima esecuzione in Italia, “Requiem (Salieri)”, “Missa Brevis Sancti Joannis de Deo (Haydn)”, “Magnificat in C (Pergolesi)”, “Gloria (Vivaldi)”, “Missa in C KV220 (Mozart)”, “Missa brevis in G KV49 (Mozart)” e molti altri. A Roma, con la Polifonica S. Colombano, ha partecipato al concerto del noto gruppo vocale “The Priests” come solista davanti a 1400 spettatori. In questi ultimi anni acquisisce la fiducia dal Coro degli Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano, collaborando a importanti concerti.

Nell’ambito operistico, ha ottenuto il ruolo di Orphée “Orphée aux Enfers” di J.Offenbach”, il ruolo di Papagena nel Singspiel “Il Flauto Magico” di Mozart (Giappone) e Annina ne “La Traviata” al Teatro Carbonetti di Broni (PV).

Oltre all’attività concertistica come soprano lirico, è stata direttore del Coro di Voci Bianche di Oogaki (Giappone) e di una formazione polifonica femminile “Harmony Karen” (Giappone) dal 2005 al 2008, fino alla sua partenza per Italia. Dal 2015 è direttore del Chorus S. Laurentii di Lomello (PV) e consulente della Junior Polifonica San Colombano di Santa Giuletta (PV).

Dal 2014 al 2018 ha insegnato Canto Lirico presso l’Accademia Musicale “G. Rossini” di Voghera e dalla stagione 2018/19 collabora con diverse associazioni come insegnante di vocalità.

 

Premi:

  • Finalista del 45° e 51° concorso nazionale giapponese di Canto Lirico per studenti “Zennippon” (Nagoya), e del concorso nazionale “Nihon Ensouka”, sezione Canto Lirico (Tokyo).
  • Terzo premio al concorso nazionale “J-VIC”, sezione Canto Lirico (Tokyo).
  • Quarto premio al concorso nazionale di interpretazione musicale “Lario in Musica”, sezione Canto Lirico, (Varenna, Lecco).
  • Nel 2004 viene scelta per rappresentare il Giappone al concorso internazionale “Hans Gaboa, Opera e Operetta, Belvedere” di Vienna.

CD:

  • “Serenata a Midnight” del Midnight Saxophone Quartet, Casa Musicale Eco (Monza)
  • “Concerto dei 15 anni” della Polifonica S.Colombano